Cecenia, la prigione degli orrori

  • by

La rivista Novaya Gazeta denuncia l’esistenza di una prigione segreta per omosessuali. Oltre 100 persone deportate a partire da febbraio.

Non c’è limite all’orrore e a ogni forma di intolleranza, sia essa razziale che omofoba. E l’uomo, troppo spesso dimentica quel senso di fratellanza  che dovrebbe accomunare il genere umano.

Ancora una volta i protagonisti di questa assurda vicenda sono omosessuali e, secondo un copione ormai tristemente noto, sono vittime anche di una persecuzione dai toni foschi e cupi dell’intolleranza, della non-accettazione della diversità.

A dare la notizia di questo triste clima persecutorio è stato il settimanale d’inchiesta Novaya Gazeta, che ha pubblicato anche una serie d’immagini raccapriccianti sulle sevizie e torture a cui vengono sottoposti i gay, dopo la deportazione in questa prigione segreta della Cecenia.

La notizia ha avuto una eco rilevante, grazie anche all’associazione radicale Certi Diritti, che ha chiesto l’intervento dei nostri ministri, Alfano e Mogherini.

Cecenia, l’inferno degli omosessuali

” Qui non esistono gay!”, questa la risposta del rappresentante del presidente ceceno, che ha prontamente vanificato ogni tentativo di risolvere la questione, da parte dei nostri ministri e da parte delle varie associazioni per la salvaguardia dei diritti umani.

Il clima omofobo che da sempre caratterizza questo paese continua ad essere un’amara realtà e la Russia, non certo favorevole alle libertà individuali, continua ad osservare e a tacere.

Cautela o indifferenza?

 

Irma Saracino

 

 

6 commenti su “Cecenia, la prigione degli orrori”

  1. Good day I am so grateful I found your blog, I really found you by error, while
    I was searching on Yahoo for something else, Anyhow I am here now and would just like to say
    many thanks for a fantastic post and a all round entertaining blog (I also love the theme/design), I don’t have time to read through it all
    at the minute but I have bookmarked it and also added
    in your RSS feeds, so when I have time I will be back to read a lot more, Please do keep
    up the superb work.

I commenti sono chiusi.