Segnala a Zazoom - Blog Directory

Argentina, il mistero dell’isola che ruota

Scoperta sensazionale in Argentina: un’isola che ruota su se stessa di continuo

Argentina. Continua il nostro viaggio attraverso luoghi che parlano di mistero, evocando spazi e dimensioni sconosciuti, presenze oscure o antiche testimonianze inconoscibili.

Sono luoghi che sollecitano l’immaginario collettivo, ma lasciano stupiti anche i più scettici.

Argentina

Il #mistero , amico e nemico dell’uomo, consapevole del proprio ‘limite’, ha un fascino sottile e da sempre accompagna il nostro cammino con quel lato oscuro, che è in ciascuno di noi, con oscuri presagi, ma anche con fenomeni inspiegabili.

Gli enigmi

 

La Storia, l’Archeologia ci parlano spesso di mistero e ci proiettano negli spazi  più sconosciuti, che sanno d’infinito.

Argentina
The eye

Questa volta arriva dalla lontana #Argentina, terra dai forti contrasti tra il razionalismo moderno e le antiche superstizioni, una notizia che sconvolge con le sue immagini.

Nei pressi di Buenos Aires, sul delta del fiume Paranà, è stato scoperto un fenomeno unico nel suo genere. Un’isola, del diametro di 120 metri, che ruota di continuo su se stessa.

L’hanno ribattezzata :the eye, appunto per la sua forma circolare.  E’ stata scoperta dal regista argentino Sergio Neuspillerm, mentre era alla ricerca di location per un film sul #paranormale.

E, a quanto sembra, la sua ricerca non è stata infruttuosa, superando ogni aspettativa.

La  conformazione dell’isolotto è così perfetta da sembrare artificiale. E invece non c’è nulla di soprannaturale. Il fenomeno viene spiegato con la presenza di grandi pozzi naturali che hanno causato il distacco di un’isola di fango galleggiante che si muove assecondando i flussi d’acqua.

Ma l’uomo, si sa, ha bisogno di credere in ben altro e le ipotesi, in una zona così ricca di credenze, sono le più disparate.

Certo vi sono dei lati oscuri e dei fenomeni assolutamente inspiegabili col freddo razionalismo scientifico, ma è sempre meglio usare una certa cautela.

Sorprende infatti  che l’acqua, intorno all’isolotto, sia incredibilmente limpida e fredda. Fatto inusuale per quei luoghi e per le temperature del posto. Ma anche la scienza ha i suoi limiti!

#IrmaSaracino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: