Berlusconi. Il ritorno del ‘guerriero’

Il ritorno di Silvio

Il tribunale della sorveglianza di Milano dice sì alla riabilitazione di Berlusconi. Ora è di nuovo candidabile

http://www.millenniumnews.it/2017/11/17/in-italia-molti-giovani-hanno-fame/

Silvio Berlusconi trionfa su #leggi ingiuste, che lo avevano allontanato, quasi emarginato (almeno apparentemente) dall’agone politico.

A tre anni dall’espiazione della pena inflittagli per frode fiscale, scontata in affidamento ai servizi sociali, il leader di Forza Italia torna candidabile! Una vera manna  per i suoi fedelissimi.

Le ancelle di Silvio

La decisione del #tribunale di Milano annulla gli effetti della legge Severino, che imponeva la sua incandidabilità per 6 anni, in seguito alla condanna a 4 anni, emessa l’1 agosto del 2013. E così l’inarrestabile Silvio torna alla ribalta, nel tripudio generale di quanti hanno vinto grazie a lui e combattono per lui.

L’Italia, provata da lotte tra partiti, attende ancora un Governo, mentre il nostro Presidente osserva, nella sua statuaria imperturbabilità, l’evolversi degli eventi.

Giustizia è fatta

Una #vittoria annunciata, quella diBerlusconi?

Certo, in un momento così critico per la nostra Nazione, c’è da aspettarsi un ritorno immediato alle urne. E, con l’attuale legge elettorale, fiore all’occhiello del gioco-delle-alleanze, il successo dell’astuto Silvio sarebbe garantito.

L’Italia sa perdonare e dimentica i falsi in bilancio, le frodi fiscali e, non ultimo, il Bunga-Bunga. Ma questa è un’altra storia!

Ben tornato Silvio, vittima innocente di una’giustizia’ da te definita ‘di parte’!

#IrmaSaracino