Yemen, morta per fame bimba di 7 anni

Yemen, è morta per fame

E’ morta per malnutrizione Amal Hussein, una bimba di 7 anni, ospite di un campo profughi nello Yemen

Aveva solo 7 anni e il suo sogno, forse, era solo quello di vivere. Aveva trovato rifugio da tempo in un campo profughi dello Yemen. Uno dei tanti nella tragica realtà di questo Paese, sconvolto da tre anni da una #guerra di cui nessuno parla.

Un campo in cui la quotidianità si consuma nello spazio tragico di una lotta per la sopravvivenza e l’infanzia viene cancellata.

Yemen, è morta di fame

I bambini hanno fame

Sono tanti, infatti, i bambini che, ,unitamente alle loro famiglie, conoscono l’amaro sapore dell’odio. Un odio che  porta ad uccidere. Porta a dimenticare la propria umanità.

Amal

Si chiamava Amal Hussein, era solo una bambina.  Aveva  #fame.

Le sue immagini, pubblicate lo scorso 26 ottobre dal New York Times, avevano sconvolto tutti. E in breve erano divenute il simbolo di una #guerra, una tragedia che si consuma ormai da anni, circondata dal muro dell’indifferenza.

Yemen, è morta di fame

Amal Hussein

Dopo tutto era una delle tante vittime. E l’orrore era lì, scritto nei suoi grandi occhi, nel suo corpicino.

Yemen

Un Paese lontano da noi, estraneo alla nostra identità culturale, ma una terra in cui ognuno cerca di vivere. Una Nazione sconvolta da lotte intestine, probabilmente lontana anche dagli interessi economici di un Occidente, troppo spesso indifferente.

Lo Yemen è ormai al collasso e le devastazioni, i bombardamenti continui, stanno falcidiando l’inerme popolazione civile. Non c’è spazio per la vita lì dove la morte trionfa nella sua folle corsa.

Solo il silenzio circonda i volti emaciati delle migliaia di donne, bambini che chiedono tacitamente aiuto.

Le rovine di una vita

Eppure le organizzazioni internazionali, quali l’Unicef, hanno lanciato il loro appello, parlando di allarme umanitario. Ma l’indifferenza ha avuto la meglio.

Nello Yemen si continua a combattere, si continua a morire, anche di #fame.

Yemen, è morta di fame

Campo profughi nello Yemen

Da quella Nazione lontana i bambini ci guardano e i loro occhi rivelano tutto l’orrore delle loro vite.

Il ricordo di Amal

La #morte di Amal ci segna profondamente e la sua immagine rimarrà scolpita per sempre nelle nostre menti.

Amal si è spenta ieri e il suo respiro si è perso nel soffio gelido della #morte.

Aveva #fame e chiedeva solo di vivere.

#IrmaSaracino