Segnala a Zazoom - Blog Directory

Marito ‘usato’ venduto per 18 euro

Una signora di Amburgo ha messo in vendita il marito su #eBay.

Ci risiamo con le beghe familiari che trovano un riscontro o un’eventuale soluzione sulle piattaforme online. Questa volta protagonista della vicenda è una 40enne signora di Amburgo, non sappiamo se in preda a crisi coniugale o in vena di scherzi. La donna, di cui non è noto il nome, ha pensato bene di mettere in vendita il marito ‘usato’ sulla celebre piattaforma dell’e commerce.

Marito
La piattaforma degli affari

“Nei primi giorni delle vacanze di Natale mi sono semplicemente resa conto che non siamo più compatibili: cedo volentieri mio marito. Il reso non è ammesso. Le richieste vanno inviate per e-mail”.

Marito
Tra moglie e marito….

Questo il testo dell’#annuncio, subito rimosso, che ha sconvolto il popolo della Rete, turbando i sogni di molte signore, perennemente alla ricerca di un fantomatico principe azzurro.

Ma il principe in questione sembra essere al di sotto delle esigenze del mercato, stando almeno alla cifra di partenza, fissata dalla #moglie. Soli 18 euro! Una cifra modica, che fa supporre prestazioni di basso livello o, quantomeno, doti fisiche di scarso rilievo.

Nell’#annuncio, infatti, la simpatica #moglie non ha precisato i particolari del prodotto messo in vendita, forse facendo riferimento a una trattativa privata.

Le risposte

Sembra che( almeno a detta della moglie) il riscontro sia stato molto positivo e immediato. Sarà stato per il carattere innovativo della proposta? Certo la corsa folle ai regali nel periodo natalizio ha favorito il successo dell’iniziativa, Ma l’annuncio, subito segnalato, con somma disperazione di tante donne, è stato oscurato.

La signora in vena di affari ha poi dichiarato con nonchalance alla Berliner Morgenpost di aver voluto fare uno scherzo al marito. Ma non ci è dato sapere l’attendibilità delle sue affermazioni.

Marito
E vissero felici e contenti?

La delusione

Così un’ondata di delusione ha sommerso i sogni di tante fanciulle che, vista la penuria del prodotto sul mercato, avrebbero volentieri partecipato all’asta, dimentiche di dover accaparrarsi un usato non garantito.

Sarà per un’altra volta?

#IrmaSaracino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: