Complotto in Vaticano contro il Papa

Pesanti dichiarazioni del Cardinale Kasper nel corso di un’intervista televisiva. In Vaticano ci sarebbe un complotto per ‘far fuori’ Papa Francesco

Una luce sinistra torna a illuminare le silenziose stanze del #Vaticano. Una luce che, col suo improvviso bagliore, rivela intrighi e mette a nudo una realtà sospettata, ma mai accertata.

E lo splendore degli affreschi  viene offuscato da un’ombra cupa che, ancora una volta, scrive la storia del trono di San Pietro.

Complotto in Vaticano

La Cappella Sistina

Una storia misteriosa, che attraversa il tempo. Con i suoi segreti e con quei corridoi bui, nei quali il complotto si perpetua e la giustizia si perde nella impenetrabile coltre dell’omertà.

Troppi gli interessi di tanti alti prelati! Troppo ‘peccaminose’ le verità  da tenere segrete .

E il potere ‘temporale’, quel potere tanto esecrato da Cristo, è il demone che leva il suo ghigno nelle splendide stanze di questo Stato che, per certi versi, ha fatto la storia della nostra Nazione.

Bergoglio

Vi prego, pregate per me!“. Queste le parole semplici di quell’uomo venuto dall’altra parte del mondo. Un uomo che aveva conosciuto l’amara quotidianità di un’Argentina dilaniata dall’ingiustizia sociale e dalla paura. Un uomo, che già al suo apparire sullo storico balcone di San Pietro, seppe conquistare una folla plaudente con la sua semplicità.

Complotto in Vaticano

The new Pope, Francis I 

Un #Papa si era stranamente dimesso. E la Storia chiedeva un altro Pontefice.  Bergoglio era l’uomo giusto per quel momento.  Un ‘guerriero della fede’, un uomo dal polso di ferro. Un rivoluzionario.

L’uomo retto vinse sui cerimoniali e sulle consuetudini fastose, ma soprattutto sul silenzio colpevole di molti.

Il suo pontificato assunse subito i toni della vera rivoluzione, in linea con quello che era stato il programma di una altro grande uomo, scomparso in misteriose circostanze: #Papa Luciani.

Ma il rischio era notevole e oggi, finalmente, trapela quell’amara verità che mette tutti in uno stato di ansia.

Il complotto

 

Ci sono persone che semplicemente non amano questo pontificato”.  Queste le parole del cardinale Walter Kasper, ex responsabile dei rapporti ecumenici e uno dei grandi elettori di papa Francesco. Parole che lasciano intravvedere il clima di grande ostilità esistente nei confronti di Papa Francesco.

Complotto in Vaticano

Cardinale Kasper

La dichiarazione, resa dall’alto prelato nel corso di un’intervista  presso un’emittente televisiva tedesca, ha destato subito l’interesse generale, confermando i sospetti di tanti.

Secondo Kasper sono in molti a sperare che il pontificato di Bergoglio finisca presto. E,  come scritto da altri quotidiani, “ i nemici del Papa sognano una nuova convocazione del collegio cardinalizio per mettere la parole fine su quello che a posteriori sarà ricordato come uno dei pontificati più rivoluzionari della storia”

In realtà si sta tramando nell’ombra e addirittura si sta cercando di far ricadere sul nostro Pontefice colpe inesistenti.

I nemici di Bergoglio vogliono infatti spingerlo alle dimissioni. E, a tal fine, lo si accusa di aver addirittura insabbiato i casi di #abusi sessuali di cui non poteva non sapere.

La strenua lotta che Papa Francesco sta conducendo contro la ‘pedofilia’ potrebbe quindi divenire un boomerang a suo danno?

Tutto è da vedere. Ma l’intrigo, il sotterfugio troppo spesso hanno la meglio sulla verità.

Bergoglio è troppo scomodo per molti e a troppi fa paura la sua sete di giustizia.

#IrmaSaracino