Il libro del dolore aperto in Vaticano

Si è chiuso oggi in Vaticano il summit sugli abusi ai danni di #minori, voluto da Bergoglio. Ma non può essere chiuso il libro della sofferenza e dei ricordi delle vittime.

Anni di silenzi complici, verità ammantate di menzogna,hanno celato il dolore e la sete di giustizia di migliaia di vittime di #abusi. Il #Vaticano, adagiato nella sua splendida cornice secolare,  non ha saputo far fronte al cancro che dilagava al suo interno. E un libro sofferto, scritto col dolore, giaceva nel buio dell’omertà.

Libro

Una luce nelle tenebre

Bisognava tacere, coprire col manto dell’ipocrisia i colpevoli. Quegli ‘uomini di Dio‘ vittime di una dannazione senza fine. Una dannazione che sapeva insinuarsi nei meandri di coscienze dimenticate, sopite o cancellate dal ‘peccato’ .

Bisognava salvaguardare l’immagine di un clero traballante, assetato di lussuria e potere. Troppi gli alti prelati coinvolti. Troppi gli scandali. Ma troppe le vittime!

Oggi, la verità

Oggi, finalmente, le accuse, i nomi e le condanne.

Libro

Il summit sulla pedofilia

Oggi una nuova luce ha illuminato le storiche sale della Santa Sede, mentre un uomo nuovo, venuto da lontano, ha rotto il secolare silenzio della Chiesa.

Papa Francesco ha preteso questo summit sulla pedofilia, ha preteso la verità. Ha voluto ascoltare le testimonianze di tante vittime. Ha capito il loro dolore, ma non potrà mai asciugare le loro lacrime.

Lacrime che sgorgano da dentro, dai ricordi e che cancellano ogni dignità.

libro

Le confessioni

Le storie

Le storie sono tante,  tutte segnate dalla vergogna, da quel senso di disgusto per il proprio corpo che prende chi ha subito violenza. Immagini incancellabili, pronte a riempire gli incubi di una vita vissuta nella sofferenza.

E poi la ‘rabbia’, la sete di giustizia e la consapevolezza di cozzare contro il muro del silenzio.

Anche la stampa di tutto il mondo, presente al summit,  ha denunciato le false accuse del clero, sempre pronto a negare, a fingere di non sapere. E ha chiesto giustizia per quelle vite negate, oltraggiate.

Alla ricerca del Paradiso

‘Impossibile dimenticare- ha dichiarato Bergoglio- anche se gli abusi sui #minori avvengono ovunque. Ma la Chiesa deve indossare un nuovo abito e cancellare ogni immagine del passato’

Anche le suore, vittime di violenza, hanno avuto un posto nelle parole del Papa. Donne, vittime, in cerca di un Dio, che sembrava averle abbandonate.

il libro

Il dolore di una suora

Con Francesco il  cammino verso la speranza ha avuto inizio. Alla ricerca disperata di quel Paradiso, perduto nel buio lacerante della sofferenza.

#IrmaSaracino