TORNADO DEVASTA L’ALABAMA

Almeno 23 i morti a seguito del passaggio di un violento tornado in Alabama. Ma il bilancio sembra destinato a salire

E’ uno scenario apocalittico quello che arriva dall’ #Alabama, dopo il passaggio di un violento tornado.

Case distrutte, alberi sradicati e macerie dovunque. Immagini sconcertanti che ci parlano di una natura sovrastante, per la sua forza e per la sua imprevedibilità.

A riferirlo la Cnn, che, nel suo comunicato, dà notizia anche dell’ingente numero delle #vittime: almeno 23, tra cui anche due bambini. Ma, purtroppo, si teme che questo numero sia destinato a salire.

Secondo le dichiarazioni dello sceriffo della contea di Lee, Jay Jones, infatti non è possibile, almeno per il momento, fare una valutazione esatta dei morti. Intervistato dalle emittenti televisive locali, lo sceriffo ha destato lo sconcerto generale con le sue dichiarazioni, mentre sono giunte sul posto tutti i mezzi di soccorso.

Si scava sotto le macerie, nella speranza di trovare qualcuno in vita. Si scava nel fango e nei detriti con la forza della disperazione.

tornado

Le immagini della devastazione

La zona colpita

Il tornado si è abbattuto con violenza su Beauregard, una comunità a circa 100 km a est di Montgomery, capitale dell’#Alabama. E, sempre secondo la affermazioni dello sceriffo, avrebbe  percorso vari chilometri e provocato distruzioni “catastrofiche” su una striscia di territorio di circa 400 metri lungo la sua traiettoria.

La rapidità del fenomeno atmosferico e la sua violenza incredibile, evidentemente, non hanno consentito un allarme preventivo, tale da scongiurare la strage.

Nel frattempo, però, si teme che altri tornadi di questa portata possano interessare zone confinanti con la contea colpita. E, in ragione di questo, è stato esteso l’allarme meteo anche  a Georgia, Florida e South Carolina.

Il cordoglio

La notizia ha destato unanime cordoglio ovunque negli Usa e nel mondo. E il #presidente Trump, sempre via twitter, ha rivolto le condoglianze alle persone coinvolte.

“I tornado e i temporali sono stati veramente violenti e potrebbero essercene altri. Alle famiglie e agli amici delle vittime, oltre che ai feriti, che Dio vi benedica tutti!”

Queste le parole del presidente, evidentemente troppo oberato dalle sue notevoli problematiche per inviare sul posto qualche suo rappresentante.

Ma l’America, si sa, è un paese troppo grande e le distanze spesso sono d’impedimento.

Intanto molte persone risultano disperse e altre sono state ricoverate in ospedale, “alcune con ferite molto gravi”.

Siamo di fronte a una strage e l’Alabama piange le sue vittime.

#IrmaSaracino