GHOST HUNTING, NON SOLO UNA RICERCA

ghost

Il Ghost Hunting, ovvero caccia ai fantasmi, è ormai un settore d’indagine che cerca di penetrare il mistero della #vita, come della #morte. E la Puglia vede sempre più  proliferare gruppi di #ricerca in questo ambito. Uomini smaniosi di sapere, di capire o forse d’intuire

Sono tanti i perchè dell’uomo. La vita. la morte e, soprattutto, l’interrogativo supremo: che cosa ci aspetta nell’ultimo viaggio? Interrogativi apparentemente senza una risposta. Domande che si perdono nel mare delle incertezze umane, ma che oggi, grazie anche al contributo dei Ghost Hunting, cercano una soluzione razionale, scevra da ogni suggestione.

ghost

E così luoghi abbandonati, luoghi di dolore, avvolti spesso da un alone di mistero, vengono ispezionati e si popolano di oscure presenze. Remote immagini di un ignoto ancora da scoprire, da indagare.

Ghost Hunting

Il Ghost Hunting è una espressione ereditata dagli americani, e sta ad indicare tutti quegli studi legati al mondo del paranormale. Le  indagini sono compiute con specifica strumentazione, in luoghi presumibilmente interessati da anomalie che, apparentemente, non si possono spiegare con criterio scientifico o razionale.

Nato principalmente nei paesi  d’oltre oceano, il Ghost Hunting si è oramai diffuso su vasta scala anche in Italia.  E noi, di MillenniumNews, siamo andati a conoscere  i fondatori dei più noti e principali gruppi presenti nel  nostro territorio: la  Puglia.

La ricerca a Taranto

Già in diverse occasioni abbiamo avuto modo di parlare con Gianluca Zaccaria, fondatore del G.RI.P.TA. (  Gruppo Ricerca Paranormale Taranto). E, ancora una volta, ci riceve dandoci ulteriori chiarimenti.

ghost

G.R.I.P.T.A.

Ci parla di come,  quasi per caso, mentre seguiva la serie”Masserie Misteriose”realizzata da Telenorba e Mauro Dal Sogno, abbia avuto  l’idea di creare il proprio gruppo di #ricerca, oramai attivo dal 2015.

Il fondatore tiene a precisare che il suo gruppo concilia la ricerca paranormale con la moderna arte dell’Urbex, ovvero l’esplorazione dei luoghi abbandonati.  E, a tal proposito, congiuntamente all’amico Francesco Nacca di Napoli, sta portando avanti il suo progetto più importante:  la serie denominata”Il Viaggio della Follia”.  Un progetto interamente amatoriale, dedicato alla esplorazione ed indagine degli ex manicomi in Italia, oggi abbandonati.

Ghost Hunters a Bari

Gianluca ci ricorda come, sempre nel 2015,  abbia fatto la conoscenza di Donato Raspatelli, fondatore del gruppo di ricerca P.S.I. di Bari(  Paranormal Society Investigations)  nato nel 2010 con il medesimo scopo.

ghost

PSI

Le indagini, assolutamente gratuite e sempre dietro formale autorizzazione, tentano di dare una spiegazione plausibile a fenomeni apparentemente inspiegabili.

Da sempre attivo in Puglia, il P.S.I. si avvale di personale qualificato come tecnici audio, periti strutturali ed un docente con qualifica presso la scuola esorcisti di Roma.

Nel Salento

Spostandoci verso il Salento, troviamo il gruppo di  Ghost Note Crew, con sede in Lecce, fondato anch’esso nel Maggio del 2015 da Michel Calogiuri, Giorgio Madaro , Pierluigi Morelli e Davide Sampere.

Ghost Note Crew

Michel Calogiuri ci riferisce di avere avuto l’interesse per l’ignoto sin da bambino, ed il suo team si prefigge gli stessi obiettivi degli altri gruppi, già menzionati.

Infatti il Ghost Note Crew ha collaborato attivamente con il G.RI.P.TA. in diverse indagini, tra cui quella effettuata presso il Museo Faggiano di Lecce, oltre ad aver partecipato ad una importante indagine presso il monastero di Cairate in sinergia con l’I.P.R., Italian Paranormal Research, fondato da Carmelo Paparone.

Inoltre, sempre a Lecce, troviamo Mario Contino, ricercatore e scrittore di origini campane, che già nel 2013 fondò l’A.I.R.M., ovvero l’Associazione Italiana Ricercatori del Mistero che, nonostante oggi sia estinta, suscitò interesse a livello nazionale, tanto da spingere lo stesso Mario a creare, nel 2018, il G.I.R.P. ovvero Gruppo Italiano Ricerca Psichica, i cui studi e ricerche sono stati diverse volte illustrati tramite i mass media nazionali.

Infine, una menzione particolare merita il P.R.P. (  Project Real Paranormal) ideato da Milly Colopi di Galatone. Un  progetto molto ambizioso che si prefigge l’obiettivo di accomunare un po’ tutti i gruppi di ricerca in Italia.

Gli obiettivi

Il fine è quello di creare collaborazioni, indagini congiunte, scambio reciproco di esperienze ed idee.

Il P.R.P., che si avvale della preziosa collaborazione del cameraman Davide My, è dotato di un proprio gruppo facebook, il Ghost Hunter Club, gestito dalla stessa Milly(registrata a nome di Milly Miledy), nel quale tutti i ricercatori, appassionati ed esperti possono condividere il materiale da loro raccolto, discutere di tutti i vari argomenti del paranormale e, soprattutto, stringere nuove e belle amicizie.

Prossimamente il P.R.P. sarà supportato da un proprio canale Youtube, nel quale potrete visionare tutti i risultati raccolti nelle indagini compiute dai vari team in Italia.

La Puglia, dunque, fa parlare di sé a livello nazionale anche in ambito della ricerca paranormale.

E’ ammirevole vedere che questi ricercatori la supportino con serietà e dedizione, con lo scopo di raggiungere grandi obiettivi finalizzati alla scoperta dell’ignoto. Ma soprattutto è significativo rilevare come diano prevalenza alla reciproca collaborazione, al fine di favorire  la nascita di nuove amicizie, e condannando ogni forma di immotivata rivalità e sleale spirito di competizione.

Conclusioni

La nostra indagine, quindi, si ferma qui. Soddisfatti, ma anche un po’ perplessi ci poniamo tanti interrogativi.

Cercheremo in seguito di darvi una risposta

#IrmaSaracino

#Gianluca Zaccaria