Qualità della vita. Fanalino di coda per Taranto

Il sole 24 ore pubblica la classifica sulla qualità della vita nelle città italiane. 92esimo posto per Taranto

Ancora una delusione per i tarantini. Una delusione temuta, ma anche annunciata. Nella usuale #classifica annuale del Sole24ore sulla qualità della vita nelle città italiane il capoluogo jonico si piazza infatti solo al 92esimo posto. E i sogni e le speranze di una nuova veste di #vivibilità si spengono nell’alba tarantina, unitamente allo sfavillio delle coreografiche luci che illuminano la città in questi giorni.

E, se i parametri nella valutazione sono abbastanza positivi per demografia, nonchè per giustizia e sicurezza, la città dei due mari fa un tonfo per ambiente e servizi.

Impossibile infatti rimenere indifferenti di fronte ai materassi dismessi, nonchè ai numerosi mobili che giacciono per tempo immemore nei pressi di numerosi cassonetti.

qualità
Scene tipiche della ‘munnezza’ tarantina

Sarà per l’atavico disinteresse di una larga fascia della #popolazione di Taranto per la propria città. Un disinteresse che spesso si esprime in veri e propri atti di vandalismo. Oppure sarà per la più assoluta mancanza di senso civico che porta molti, anche all’interno di condomini, a occupare spazi comuni con rifiuti di ogni genere. Ma lo spettacolo non è certo esaltante!

Taranto, tra Paradiso e inferno

La magia e la bellezza di questa città, ancora alla ricerca degli antichi splendori del suo indimenticabile passato, si perdono così nella luce cupa dell’inciviltà.

Si piange sul destino dell’ex Ilva. Ci si lamenta dell’indifferenza dei nostri politici. Ma non si pensa ad un piano concreto di rieducazione dei tanti tarantini che creano un’immagine poco edificante della perla del Sud.

qualità
Liquami e urina sotto il cielo di Taranto

E il rosso straordinario dei tramonti della nostra città sembra smarrirsi in una dimensione onirica. Nel sogno di quella rinascita ancora irragiungibile.

Tutto si confonde nel buio dell’indifferenza. E la bellezza del nostro patrimonio storico culturale si sporca nel fango di una città dilaniata, divisa tra Paradiso e inferno.

#IrmaSaracino