Segnala a Zazoom - Blog Directory

Vibo Valentia, moglie fedifraga denuncia l’amante

Scoperta dal marito, denuncia l’amante per violenza sessuale. Tutti in tribunale a Vibo Valentia.

Lui, lei, l’altro. Fin qui niente di strano. Il solito triangolo, ormai entrato nella routine di un matrimonio che si rispetti. Ma ciò che è singolare è l’epilogo, un vero colpo di scena che ha movimentato le aule del tribunale di Vibo Valentia.

Vibo Valentia
Tribunale di Vibo Valentia

Sì, perché la signora in questione, davvero un raro esempio di fedeltà coniugale, vistasi scoperta, ha pensato bene di denunciare l’#amante.

Il reato? Quello più infamante, ma idoneo ad assolverla agli occhi di tutti: violenza sessuale, oltre alle ovvie molestie.

Una violenza che è andata avanti per mesi, una love story iniziata sui social nel 2016, sempre all’insaputa del fiducioso #marito.

Vibo Valentia
Il silenzio é d’obbligo

La Love Story

Che i social ormai siano uno strumento per molti, in cerca di facili prede, é risaputo. Ma la signora, residente a Tropea e titolare di un’attività commerciale, pur essendo felicemente coniugata ( almeno all’apparenza), non ha esitato ad avere contatti con un incauto giovane sanremese.

Questi, infatti, preso ormai dal torbido meccanismo di una passione travolgente, non ha esitato a lasciare Sanremo per trasferirsi nella ridente Calabria. E qui, ha iniziato a lavorare nell’attività commerciale dell’amata.

La storia è andata avanti tra ipocrisie e incontri furtivi, fino a quando il #marito non ha scoperto tutto.

Vibo Valentia

E qui viene il bello o, per meglio dire, l’incredibile!

La signora, probabilmente dotata di grandi doti persuasive, ha convinto ( non sappiamo con quali argomenti) il coniuge della sua innocenza e tra i due è nato un sodalizio che li ha portati a denunciare l’#amante di lei per violenza sessuale.

La sentenza

Ieri, finalmente, la sentenza che ha posto termine a questo angoscioso dibattimento.

Al termine di un processo con rito abbreviato, il gup di Vibo Valentia, accogliendo quasi totalmente le argomentazioni difensive dell’avvocato Michelangelo Miceli, ha assolto il giovane dell’accusa di violenza sessuale, condannandolo per minaccia semplice.

#Giustizia é fatta?

#IrmaSaracino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: