Psicosi e realtà del coronavirus

psicosi

Tra polemiche e provvedimenti contro il coronavirus, l’Italia vive un momento critico. La psicosi da contagio infatti danneggia la nostra economia

Ancora una volta le luci della ribalta si accendono sulla nostra Nazione, culla e madre dell’arte e ‘dello bello stilo che mi ha fatto onore’. Ma questa volta soffia un vento gelido che agita i sonni, già poco tranquilli, di molti italiani, inducendoli a una perversa forma di psicosi.

Tornano le sepolte reminiscenze scolastiche e, soprattutto, si riscopre quel clima di paura, così abilmente descritto dal Manzoni nelle pagine indimenticabili della peste.

psicosi
L’antico medico della peste

La caccia all’untore continua, mentre sciacalli fanno a gara per ricavare utili da questa situazione. Ma si afferma anche uno sciacallaggio ancora più temibile, con un sottile intento propagandistico, che incrementa il perenne malcontento degli italiani.

psicosi
La sceneggiata di Fontana

Si critica, si litiga, ma si cerca di aumentare la propria popolarità. Una legge spietata quella della politica che, sotto la parvenza di un vivo interesse per le sorti del nostro popolo, ricorre a ogni strategia.

E a nulla servono gli sforzi dei nostri eccellenti ricercatori, dei nostri medici, l’immagine stessa del nostro Paese viene offuscata da queste polemiche continue.

Lo spettro della #recessione

L’Italia, da sempre miraggio per tanti turisti, assapora il suo amaro declino. Tutti hanno paura di venire da noi e la nostra economia subisce l’ennesima ‘mazzata‘.

Una realtà amara, come solo sa esserlo talvolta la vita. Da Nord a Sud domina la psicosi e il #coronavirus trionfa sul palcoscenico delle incertezze. Si dimenticano così e si ignorano i problemi delle varie regioni, mentre gli Italiani vengono emarginati, temuti all’estero.

L’Italia diviene in questo modo protagonista di un’epidemia che, in realtà, ha avuto origine in Cina, ma la nostra verità é quella più celebre, perché palese, non celata.

Milano nei giorni della paura

I media di tutto il mondo seguono con trepidazione l’evolversi dei contagi, specie nel nostro Paese. Ma il #coronavirus sta diffondendosi ovunque.

Le ipotesi sono le più disparate, come le opinioni in merito all’origine di questo killer. C’é chi lo nega, chi lo teme, chi parla di un virus voluto da una forza soprannaturale o creato in laboratorio per distruggere l’umanità.

Ma al di là di ogni peggiore catastrofismo, si comincia a parlare di #pandemia, mentre incombe lo spettro della #recessione globale.

Quale sarà l’epilogo?

#IrmaSaracino