Radio Maria, spunta una tesi choc sul coronavirus

Sconvolge la visione apocalittica di Radio Maria. Il coronavirus sarebbe in realtà un avvertimento divino all’umanità.

Di fronte a una spiegazione così sconvolgente, di sapore medievale, non si può rimanere indifferenti. Ma Radio Maria, un’emittente molto seguita a livello nazionale, non è nuova a simile interpretazioni delle vicende che spesso affliggono questa martoriata umanità.

In questo caso a rivolgere un ammonimento supremo agli uomini sarebbe stata la #Madonna in persona. Ovviamente stiamo parlando della #Madonna di Medjugorie che, puntuale come sempre ai suoi appuntamenti con i celebri veggenti, avrebbe messo in guardia gli uomini tutti.

Radio Maria
Una delle veggenti nel pieno dellapparizione mariana

A rilasciare questa dichiarazione sconvolgente é padre Livio Fanzaga, già noto alle cronache per le sue posizioni rigoristiche e figura di spicco dell’emittente.

Radio Maria
Padre Livio Fanzaga

Le affermazioni del padre giornalista

Secondo il #sacerdote, infatti, la pandemia sarebbe in realtà una punizione divina. Un #avvertimento che arriva direttamente dalla vergine di Medjugorie e che sarebbe stato veicolato attraverso i veggenti in uno dei messaggi periodici.

Padre Livio, dopo un excursus storico- letterario delle grandi epidemie del passato, rivolge un appello agli uomini a che ritornino a una sacralità ormai persa, ma indubbiamente salvifica.

Dio, secondo padre Livio, ci parla attraverso segni inequivocabili: terremoti, calamità naturali, ma anche epidemie inspiegabili.

«La natura è ormai ostile a noi- ha dichiarato l’illluminato #sacerdote– e con questo coronavirus abbiamo aperto gli occhi, perchè è arrivato in un momento propizio. Basta ascoltare il messaggio della Madonna di Medjugorie dato a Ivan il 17 settembre, nel quale afferma che si sta realizzando il periodo di Satana».

Insomma un Dio biblico, potente e in grado di punire, che fa sentire la sua ira.

Radio Maria

Siamo ben lontani, quindi, dalla visione di un Dio del perdono. Padre amorevole e pronto a capire i suoi figli!

L’epidemia é un avvertimento

Il coronavirus quindi sarebbe un monito, un #avvertimento, rivolto agli uomini, a che ritornino sulla ‘retta via’.

Il sacerdote non ha dubbi e, quale prova della veridicità del suo dire, ricorda che la pandemia ha avuto avvio in Cina. Una Nazione dove avvengono persecuzioni anticristiane e poi si è trasferito in Italia, dove il secolarismo sta cancellando il sacro e le radici della fede nazionale.

«Si tratta di un ammonimento– ha poi soggiunto- che ci dice che vi vuole poco per metterci in ginocchio».

Successivamente, continuando su questo tono apocalittico, ha invitato tutti a tenere sempre in mano la corona del rosario e ha dichiarato in conclusione che «il tempo dei segreti si avvicina e ci saranno cose terribili, come guerre, epidemie, sconvolgimenti della natura». 

Decisamente una visione che non lascia ben sperare. E, di conseguenza, non ci resta che pregare!

#IrmaSaracino