Francia, quando la satira diventa offensiva

francia

Stupore e costernazione di fronte a un video choc che arriva dalla Francia

Ancora una caduta di stile da parte dei nostri cari ‘ cugini d’Oltralpe’. Ancora una #satira discutibile, sia per cattivo gusto che per scarsa considerazione degli italiani! Torna infatti alla ribalta delle cronache l’umorismo della Francia, che sferza la nostra Nazione e mostra palese disinteresse per la criticità del momento.

Dopo le indimenticabili vignette di Charlie Hebdo, legate ad eventi drammatici per l’#Italia, gli strali di questa #satira ‘alla francese’ tornano a ferire profondamente la nostra dignità.

Francia
La copertina di Charlie Hebdo sul crollo del ponte Morandi

Il video

Questa volta protagonista della vicenda é un’emittente privata, Canal+, che, nei giorni scorsi, ha trasmesso uno spot di una inesistente ‘pizza corona’, prodotta in un fantomatico forno italiano.

francia
Lo spot

Nello sketch di venti secondi, un pizzaiolo malaticcio tossisce ripetutamente e addirittura sputa catarro su una pizza appena sfornata. Davvero rilevante il ‘bon ton‘ francese!

Apoteosi del cattivo gusto

E se l’intento era forse quello di sdrammatizzare un momento come questo, legato all’epidemia del coronavirus, vissuto in piena emergenza dall’Italia, l’esito è stato, a dir poco, disastroso.

Il #video, che ha fatto il giro del mondo, ovviamente, non ha incontrato i consensi generali e immediata é stata l’indignazione del nostro governo. Questo ha infatti preteso delle scuse, poi arrivate. ma l’episodio increscioso s’inserisce in una consuetudine ‘satirica‘ francese decisamente denigratoria nei nostri confronti.

Satira discutibile sul terremoto di Amatrice

E non lascia spazio a fraintendimenti!

La protesta di Roma

Il nostro ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha chiesto all’emittente di “rispettare i nostri prodotti e il Made in Italy, eccellenze che non hanno pari nel mondo” e ha messo in rilievo che nell’attuale criticità “i media avrebbero l’obbligo morale di fornire un’informazione corretta e trasparente sulla reale dimensione del fenomeno in Italia. Purtroppo non è quello che sta accadendo e questo sta danneggiando la nostra economia e i nostri imprenditori”.

I nostri cittadini, lavoratori, imprenditori – ha poi sottolineato – esigono e meritano rispetto sempre, soprattutto in una situazione delicata come questa”.

Le parole di Di Maio si sono unite al coro di proteste, levatosi da tutti gli esponenti politici del nostro Paese, modello di stile e di eleganza.

E l’emittente, che ha rimosso immediatamente lo spot, invierà una lettera di scuse all’Ambasciatore italiano a Parigi.

Ma la ferita rimane.

#IrmaSaracino