Sud, non ci resta che sperare

Sud

Cresce la paura del contagio nel Sud d’Italia. In migliaia in fuga dal Nord

Un decreto ‘spifferato’, la #paura dell’isolamento, poi la corsa irrefrenabile verso i treni, i bus, ogni mezzo per fare ritorno al caldo sole del Sud Italia. Poco importa se il contagio incombe, ‘tanto è solo schizofrenia!’

Questo l’epilogo di un sabato sera vissuto all’insegna della più totale irresponsabilità da migliaia di meridionali residenti al #Nord. Un esercito, in marcia verso i propri luoghi d’origine!

Sud
Meridionali in attesa di treni diretti al Sud nella stazione di Milano

Una sottovalutazione della criticità che stiamo vivendo? Probabilmente. Ma intanto il Sud, finora oasi incontaminata dal coronavirus, deve fare i conti con la superficialità di questi figli ritrovati.

Gli appelli dei governatori

” Non portate l’epidemia in Puglia“, ha detto chiaramente il governatore Michele Emiliano. «Ritornare dal #Nord in modo incontrollato mette in pericolo la nostra terra e gli affetti di tutti. Non fatelo. Fermatevi!», ha aggiunto Jole Santelli presidente della Regione Calabria.

Ma le loro voci si sono infrante sul muro dell’indifferenza. ” Follia pura”, questo l’unanime commento di quanti lottano contro questo virus, medici di chiara fama, consapevoli del rischio che ora corre il Sud.

«La gente che è fuggita sabato notte – ha dichiarato il direttore dello Spallanzani di Roma- è un potenziale rischio per il Paese. Chiunque sia andato via deve contattare la propria Asl e comunicare di essere tornato, dare il proprio numero e dichiarare di essere pronto all’eventuale isolamento».

Ovviamente non sono mancate le critiche nei confronti di coloro che hanno fatto trapelare la bozza di un decreto severissimo, vanificandolo.

Sud, il grande ritorno

Sono stati in migliaia a cercare la #fuga. Le terre promesse? Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia.

Sud
La fuga

Ovviamente i vari governatori hanno sollecitato i fuggitivi a denunciare, ciascuno alle Asl di appartenenza, il proprio luogo di provenienza, ma si teme che non tutti abbiano collaborato in tal senso e non é da trascurare un altro elemento rilevante: il percorso da essi compiuto nel loro tragitto verso casa.

Posti di blocco agli atobus

Oltre 9.000 verso la Puglia

Il governatore Emiliano ha avuto parole di elogio per gli oltre 9.000 pugliesi, di ritorno nella propria regione, che si sono dichiarati ed hanno scelto l’autoisolamento.

Ma resta da vedere se, effettivamente, tutti abbiano avuto questo senso di responsabilità!

Auguriamocelo

#IrmaSaracino