Londra, dichiarazioni choc sugli Italiani

Londra

Arriva da Londra una notizia che stupisce e lascia sconvolti gli Italiani, così duramente provati dal covid-19.

Londra. Fascinoso, corpo scolpito e sorriso accattivante, il dott. Christian Jessen é ben noto al pubblico londinese. Conduttore di un programma televisivo, Malattie Imbarazzantie già noto per i suoi scandali di carattere social-erotici, si trova ora nuovamente al centro di polemiche.

Londra
Il fascinoso dottore londinese

Nel corso di un intervista rilasciata all’emittente Fubar Radio, il celebre dottore ha affermato infatti che gli italiani stanno usando la pandemia di #Coronavirus come scusa per fare una “lunga #siesta”.

Parole forti, che hanno fatto subito il giro del mondo, lasciando tutti di stucco.

Il sorprendente medico londinese ha testualmente dichiarato in merito al difficile momento che l’Italia sta vivendo:

” Queste parole potrebbero sembrare un po razziste e dovrete scusarmi, ma non pensate che il Coronavirus sia un po’ una scusa? Gli italiani usano delle scuse per chiudere tutto e smettere di lavorare per un po’, per avere una lunga siesta”.

L’ottimismo inglese

Il caro Christian, probabilmente più uomo di spettacolo che medico, malgrado la sua laurea in medicina e chirurgia, conseguita all’University College di Londra, collabora già da tempo con l’Evening Standard, il Daily Mail e il Daily Express. Ma non sappiamo se in veste di medico.

Londra

Trasgressivo, il nostro dottore lo è sempre stato, né ha mai fatto mistero delle sue scelte sessuali ( specie quando si é trovato al centro di scandali) e, anzi, si é lodevolmente dedicato allo studio di HIV e Malaria.

Ma le sue dichiarazioni sono davvero inadeguate al suo ruolo professionale. Negare la drammaticità del momento che la nostra Nazione sta vivendo é davvero indegno di un medico!

Forse il fascinoso Christian non ha sentito le dichiarazioni dell’Oms in merito alla pandemia? O forse non é informato del nuovo ruolo degli #Italiani, ormai considerati untori? Ci é difficile crederlo.

Che l’ottimismo inglese abbia avuto il sopravvento sulla sua professionalità? Potrebbe essere una risposta.

Il dottore, infatti, si è anche detto d’accordo con Boris Johnson: e, facendo sue le parole del discutibile leader britannico, ha poi concluso:

“Penso che sia un’epidemia vissuta più nella stampa che nella realtà. Voglio dire, se pensi all’influenza stagionale, senza prenderla troppo sul serio, l’influenza uccide migliaia ogni anno”.

Peccato che i contagi in Inghilterra stiano aumentando sempre di più, come anche i morti. Ma é superfluo preoccuparsi.

Dopotutto siamo di fronte a una semplice influenza!

#IrmaSaracino