Segnala a Zazoom - Blog Directory

Strade deserte e storie che fanno male

Il silenzio innaturale delle strade e il perdurare dell’isolamento scatenano spesso violenza all’interno delle mura domestiche

Lui, lei, il #silenzio di un mondo chiuso alla #vita. La rabbia per questo isolamento forzato che sembra non dover mai finire. Lui, lei, costretti nell’oscuro recinto di una quotidianità che opprime. Soli, nel buio accecante della #violenza. Fuori, solo strade deserte, vuote, come le giornate che sembrano perdere il ritmo del tempo e quello della speranza.

strade
Immagini dei nostri giorni

E’ l’immagine dei nostri giorni, violati da un nemico sottile. Cancellati dalla paura, mentre la follia é lì, pronta a ghermirci, a trascinarci via.

Le storie

Le storie sono tante, mentre scorrono le immagini eroiche di un mondo che, in linea generale, riscopre la propria umanità. Ma ci sono anche quelle terribili dell’abbandono e della solitudine. Ci sono quelle della #violenza che esplode all’interno delle mura domestiche, inarrestabile, terribile.

Si moltiplicano così quelle storie che vorremmo non ascoltare. Storie che ci parlano di questo isolamento forzato al di là dei canti dalle finestre. Storie di disperazione e di ordinaria follia nell’Italia del coronavirus.

strade
Scene di ordinaria violenza

Il caso

Ed arriva dal padovano il caso di una donna di 48 anni, vittima del suo carnefice e costretta a convivere con lui in questo isolamento forzato.

Dopo una lite, esplosa nel pomeriggio di domenica scorsa per futili motivi, la donna, di origine macedone, sarebbe stata infatti picchiata con un mattarello dal marito, di anni 58.

I soccorsi

Per fortuna sul posto sono intervenuti prontamente i carabinieri, chiamati dai vicini, che hanno portato in ospedale la vittima. Mentre per l’uomo sono scattati i domiciliari.

Una scena terribile, ma che fa riflettere sulle conseguenze di questo sistema di #vita che ci è stato imposto( sia pure per giuste ragioni) ma che violenta, stravolge la sfera dei nostri rapporti sociali e mina il nostro equilibrio emotivo.

La #violenza, quindi, aumenta, specie lì dove vi è una maggiore fragilità o dove, addirittura é consueta.

La situazione che stiamo vivendo é allarmante, ma preoccupa anche l’incremento di questi casi e il grido di queste donne si diffonde nell’attuale, spettrale silenzio.

#IrmaSaracino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: