D’Urso e Salvini, preghiera in diretta

D'Urso

La popolare conduttrice di Live-non è la D’Urso e l’onorevole Salvini recitano a sorpresa una preghiera in diretta per le vittime del coronavirus

Decisamente l’onorevole Matteo #Salvini, già noto alle cronache per i suoi rosari, non finisce mai di stupirci. Ancora una volta infatti ieri, nel corso della trasmissione Live- Non é la D’Urso, ha voluto commemorare le tante vittime del coronavirus con una #preghiera in diretta. Ovviamente accompagnato dalla popolare conduttrice.

D'Urso
Il momento della preghiera

Indubbiamente lodevole il trasporto fideistico del leader della Lega che, in una trasmissione nazional popolare come questa, ha fatto slittare l’indice degli ascolti ai vertici.

Il video del momento solenne della #preghiera, che vede la celebre e discussa Barbara nelle vesti di donna illuminata, é divenuto immediatamente virale sulla rete.

E, come tutti i video che in questo momento affollano i contatti social, é stato oggetto di discussioni invero animate.

Tanti gli interventi e le considerazioni di quanti hanno ormai il loro unico contatto con il mondo attraverso i canali della rete. Divergenti le opinioni.

Molti infatti hanno avuto parole di lode per i protagonisti di questo fuori-programma. Ma molti, invece, ne hanno biasimato l’aspetto teatral-coreografico.

La preghiera

Nel corso della puntata di ieri, decisamente più adeguata alla drammaticità del momento che l’Italia sta vivendo, si sono avvicendati diversi ospiti. Questi, in rigoroso collegamento dalle proprie abitazioni, hanno espresso le loro opinioni sui temi riconducibili al Covid-19. e sui numerosi problemi ad esso collegati.

Prima del leader della Lega, sono quindi intervenuti Stefano Patuanelli, ministro dello sviluppo economico, e Teresa Bellanova, titolare del dicastero delle politiche agricole, alimentari e forestali.

Poi é stata la volta del nostro #Salvini che, dopo le sue usuali elucubrazioni contro il Governo, ha invitato la Barbara nazionale a recitare insieme l’Eterno Riposo.

D'Urso
Salvini al citofono


Così l’imprevedibile Matteo, dopo gli scherzi birichini al citofono, ha espresso la sua fede in un momento davvero solenne.

Quei dieci secondi

Permettimi dieci secondo per pensare ai 10mila italiani che sono morti e ci seguono da lassù,– ha dichiarato l’onorevole- senza neanche essere stati salutati dai figli, dalle figlie, dalle mogli, dai mariti.

Tolgo 10, 20 secondi alle mie parole, che possono anche essere un di più, per pensare – e alcuni li conosco personalmente – a coloro che non hanno potuto nemmeno salutare la mamma o il papà, il nonno o la nonna. Quindi mi taccio e dedico un Eterno Riposo a queste italiane e a questi italiani che ci danno una mano da lassù a uscire da questo incubo”

L’invito, dopo un momento iniziale di smarrimento da parte della conduttrice, é stato poi raccolto prontamente.

E il nostro Matteo, unitamente alla luccicante Barbara, già avvezza a recitare #rosari quotidiani, si sono raccolti in #preghiera.

#IrmaSaracino