Migranti, dopo il lockdown il caos

migranti

L’Italia, provata dal lockdown, deve ora fare i conti con l’afflusso di migranti che fuggono dalla quarantena.

E’ un’Italia provata dal lockdown e dalle conseguenze di esso quella che assiste a questa corsa inarrestabile di ‘disperati‘ verso le sue coste. Una situazione che sta sfuggendo a ogni controllo e che fa vacillare le poche certezze degli Italiani. La paura di nuovi contagi é ormai dilagante, mentre cresce il numero dei migranti in fuga dalla quarantena.

La fuga

Le strutture di accoglienza sono al collasso. Impossibile effettuare i controlli di rito in simili condizioni. E la fuga dalle restrizioni di questi migranti é ormai una costante.

Il collasso delle strutture di accoglienza

Porto Empedocle, Lampedusa sono allo sbaraglio. La #Sicilia tutta chiede aiuto e invoca l’intervento del #governo.

La ministra #Lamorgese vola a Tunisi, cuore del problema, porto di partenza verso le coste italiane e fa presente al presidente della Repubblica, Kais Said, i “seri problemi” causati all’Italia dai “flussi incontrollati”.

Lo invita a un’azione di controllo, al fine di porre un argine alle partenze continue, ma anche la Tunisia, con un governo dimissionario, non riesce a contenere una situazione emergenziale come questa.

Il momento é drammatico e gli Italiani si interrogano sul loro futuro, ma soprattutto sulla loro incolumità.

Salvini e l’opposizione tutta tuonano contro l’inefficienza di questo #governo, che non ha saputo prevedere e gestire l’attuale circostanza.

La ministra Lamorgese e Matteo Salvini

Ma la ministra replica che non c’é da preoccuparsi, a quanto sembra nessuno dei migranti é risultato positivo ai test. Una vera panacea per ogni allarmismo!

Intanto promette l’intervento dell’esercito e l’invio di una nave per la quarantena, mentre l’orizzonte italiano sembra incupirsi sempre di più.

La reazione dei sindaci siciliani

Basta‘, questo é l’appello rivolto dai primi cittadini siciliani. Un coro unanime, lacerante, che rompe il muro della superficialità e dell’omertà del nostro #governo.

‘Nessuno dica che è responsabilità delle forze dell’ordine- irrompe su Facebook Musumeci, il governatore della #Sicilia- fanno tutto quello che possono e siamo loro grati. È semplicemente sbagliato che si faccia finta di nulla da parte del governo di Roma e che si dica che tutto va bene‘.

Le responsabilità

Quali allora le responsabilità e gli errori? La situazione era prevedibile? Questi gli interrogativi più urgenti che emergono nel caos attuale.

Interrogativi destinati, probabilmente, a non avere mai una risposta.

#IrmaSaracino