Pedopornografia, l’orrore scorre sul web

pedopornografia

Blitz della Polizia Postale contro una rete di pedofili italiani. Sequestrati video di abusi su minori. E si torna a parlare di pedopornografia.

Pedopornografia. E’ ormai un cancro difficile da combattere, che si riproduce e di ramifica in una società in cui il ‘disagio’ si manifesta sovente in perversioni aberranti, che spesso conducono alla violenza. Alla sopraffazione ai danni dei più deboli.

pedopornografia
Infanzia violata

E lo sfondo sessuale ne é la manifestazione più eclatante, indicativa di quelle frustrazioni che si esprimono in una sessualità deviata.

Inutile indagarne le cause. La pedopornografia é un’ amara realtà da combattere, ma sempre pronta a riaffiorare.

Il blitz

Uno scenario squallido quello che si sono trovati davanti gli agenti della #Polizia Postale: video e foto prodotti mediante lo sfruttamento sessuale di #minori. Uno scenario di profonda miseria umana. Uno dei tanti in una società alienante, dominata dalla comunicazione mediale.

pedopornografia
Una chat degli orrori

La #Polizia ha sgominato infatti una rete di pedofili. Tutti italiani, che, su una nota piattaforma di messaggistica, scambiavano ingente materiale pedopornografico. L’operazione é stata coordinata dal Centro Nazionale di Contrasto alla Pedopornografia Online del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma. Ed è stata disposta dalla Procura di Venezia,

Le indagini

Ci sono voluti mesi di indagini e di intercettazioni per venire a capo della vicenda e, soprattutto, per sbrogliare una matassa intricata e terribile.

Gli agenti della Polizia Postale sono stati operativi in ben 16 province italiane, coordinando abilmente le loro indagini. Quindi, l’amaro epilogo. La scoperta di una verità aberrante.

Sono così scattate le manette per molti, mentre sono state denunciate ben 16 persone. Tra questi, alcuni avevano già precedenti specifici nel settore della pedopornografia.

Tra i reati ascritti, risultano evidenti quello di divulgazione, cessione e detenzione di ingente quantità di immagini, video e foto pedopornografiche.

L’amaro bilancio

C’è una profonda tristezza di fronte a simili casi. Ci si chiede soprattutto quali possano essere le conseguenze, sotto il profilo psicologico, per le vittime degli #abusi. E ci si compenetra nella loro infanzia violata, nei loro traumi.

Traumi che segneranno profondamente la loro vita futura. Indimenticabili, come l’orrore e il disgusto per la propria fisicità.

#IrmaSaracino

Lascia la tua opinione