Segnala a Zazoom - Blog Directory

Nizza, forse arrivata la rivendicazione dell’attacco

Ci sarebbe un gruppo terroristico alle spalle del giovane tunisino che ieri ha ucciso tre persone nella basilica di Notre Dame di Nizza

Forse una svolta nelle indagini sull’#attacco terroristico di ieri a Nizza! Malgrado le affermazioni del giovane Brahim Aoussaoui, autore dell’attacco all’interno della basilica di Notre Dame de l’Assomption, é spuntata una nuova pista nelle indagini.

Nizza
Brahim Aoussaoui

Il 21enne tunisino non avrebbe agito da solo, come da lui dichiarato, ma ci sarebbe alle sue spalle un gruppo terroristico del sud della Tunisia.

‘Al Mahdi, questo il nome del gruppo, ancora poco noto, ma che avrebbe pianificato l’azione.

L’indagine

Ad avviare l’indagine sull’esistenza di questo gruppo, la procura antiterrorismo di Tunisi. Come dichiarato infatti dal suo portavoce, Mohsen Dalì all’agenzia Tap, l’indagine sarebbe stata avviata in seguito alla pubblicazione su un social di un post.

Mohsen Dalì, nelle sue vesti di sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Tunisi, chiarisce inoltre che nel post, pubblicato da un individuo di cui non si conosce l’identità, si parla di un gruppo, ‘Al Mahdi, nel sud della Tunisia’, che avrebbe rivendicato la responsabilità dell’attacco di Nizza. E, ovviamente, l’autore del post sarebbe un affiliato a questo sconosciuto gruppo,

Spunta, quindi, una nuova pista da seguire nelle indagini su un attacco che é costato la vita a tre persone, colpevoli solo di essersi trovate nel posto sbagliato, in un momento critico per la #Francia

Le parole di Erdogan dei giorni scorsi, hanno infatti infiammato gli animi del mondo islamico. E anche oggi, giorno in cui si celebra il compleanno di Maometto, migliaia di persone hanno manifestato contro i francesi. Sono state bruciate bandiere francesi e immagini del presidente #Macron.

Un vero e proprio tsunami di rabbia e di rancore che ha attraversato il Pakistan, il Bangladesh, ma anche l’Afghanistan. Un’onda anomala che preoccupa e stringe la #Francia nella morsa del terrorismo.

. Un momento drammatico

Sono ore, giorni terribili quelli che la Francia sta vivendo. Da un lato il Covid, nemico invisibile, che sta falcidiando tante vite umane e dall’altro l’odio dell’Islam. Un odio che preoccupa, anche per la massiccia presenza nella Nazione di tantissimi immigrati di religione musulmana.

Un odio che sta esprimendosi nella perfida strategia del terrorismo.

Il Presidente #Macron ha rafforzato le misure di sicurezza, ma il terrorismo si basa sull’imprevedibilità dei suoi attacchi. Ed é temibile proprio per questo.

#IrmaSaracino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: