Segnala a Zazoom - Blog Directory

Casa Bianca, gli ultimi giorni di Trump

Giungono notizie allarmanti dal fronte Trump. Secondo indiscrezioni The Donald non sarebbe intenzionato a lasciare la Casa Bianca.

Ci sono scenari che fanno paura”, queste le parole di un funzionario dell’amministrazione #Trump. Parole che hanno messo in fibrillazione il controverso panorama politico statunitense, facendo presagire oscure macchinazioni da parte del presidente uscente degli Stati Uniti e della sua ‘corte’ . A quanto sembra, in vista del cambio di guardia del 20 gennaio prossimo, il tycoon non sarebbe intenzionato ad uscire dalla Casa Bianca.

Casa Bianca
L’indomabile Trump

Sconfitto su tutti i fronti della legalità, The Donald non demorde e, sostenuto da alcuni deputati e senatori, sembra che sia determinato a creare il caos in #Congresso.

Sempre secondo la stessa fonte il #Congresso del 6 gennaio diventerebbe quindi un vero e proprio ‘fronte’, nel quale il grande sconfitto sarebbe pronto a dare battaglia.

Così il conteggio ufficiale dei voti dei grandi elettori di #Biden sarebbe inficiato da questa oscura macchinazione.

Ancora però non sono chiare le modalità della ribellione trumpiana a quella che lui considera una ‘grande ingiustizia‘. Ma lo scenario che si presenta ai nostri occhi é quello delle barricate.

 L’incontro segreto

Sembra infatti che lo Studio Ovale della Casa Bianca, nel corso del Week End, sia stato teatro di accordi segreti e quasi cospirazionisti.

Trump infatti avrebbe trascorso ore febbrili con i suoi fedelissimi, pronti a seguirlo in questa crociata contro un‘elezione truccata. Tra essi, ovviamente, l’immancabile Rudy Giuliani, vero e proprio portabandiera delle istanze dell’istrionico e capriccioso Donald.

Ma che cosa bolle in pentola? Qual é dunque il piano segreto delle operazioni? Fino a questo momento nulla é trapelato.

Casa Bianca
barricate

#Trump, sempre più compenetrato nel suo ruolo di vittima, vede ormai nemici ovunque e con le sue veementi ‘apostrofi’ miete consensi in una larga fascia della popolazione. Covid permettendo, s’intende!

Intanto il tycoon sembra essersi riconciliato coi social. Su Facebook infatti si é dato il via all’ Inauguration Day. Un giorno alternativo e contemporaneo a quello ufficiale del 20 gennaio, giorno in cui #Biden dovrebbe insediarsi alla Casa Bianca.

Ma, a quanto sembra, questo Inauguration Day segnerebbe invece l’ inizio di un fantomatico secondo mandato presidenziale di #Trump. L’iniziativa social ha raccolto migliaia di consensi e tantissimi hanno aderito.

Il mito dell’uomo ‘forte’, pronto a combattere, a quanto sembra, trova terreno fertile in America e The Donald, già navigato comunicatore televisivo ha saputo acquisire il favore di tantissimi americani.

L’attesa

Intanto i giorni passano e si avvicina sempre più il giorno fatidico del 20 gennaio. Giorno che dovrebbe salutare ufficialmente il nuovo inquilino della Casa Bianca.

Ma, alla luce di queste notizie, l’orizzonte si fa sempre più cupo e nubi plumbee si addensano sulla dimora presidenziale statunitense.

Ne vedremo delle belle?

#IrmaSaracino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: