Segnala a Zazoom - Blog Directory

Il vescovo di Noto infrange la magia del Natale

E’ polemica per le parole del vescovo di Noto che distrugge il sogno più caro ai bambini. ‘Babbo Natale non esiste’ , scoppia la bufera.

Già noto alle cronache per le sue performances canore, nonchè per la sua profonda analisi dei testi canori, Don Antonio Staglianò, in arte vescovo di Noto, non finisce mai di stupire.

vescovo
Don Tonino in un’intervista televisiva

Ma questa volta, in una sua omelia dei giorni scorsi, ha toccato un tasto dolente, infrangendo il sogno più bello dei bambini: la #magia del Natale.

Don Tonino, come ama farsi chiamare, ha negato infatti l’esistenza di Babbo #Natale e, in un delirio di polemica contro il consumismo, ha deprecato l’utilizzo di questa immagine da parte della Coca Cola. Rea, a suo dire, di farsi così discutibile portatrice di valori sani.

La reazione dei bambini

Immaginabili le conseguenze! Nello sconcerto generale le reazioni dei bambini presenti sono state immediate e le mamme sono dovute intervenire prontamente per fugare i loro dubbi e rispondere in maniera convincente alle loro domande.

Così quello che doveva essere un momento di celebrazione nella basilica del SS Salvatore si é trasformato in un vero e proprio tsunami di gigantesche proporzioni.

vescovo
Cattedrale di Noto

E i commenti hanno riempito i social in maniera poco lusinghiera nei confronti del vescovo. Insomma una vera bufera mediatica.

Incomprensione da parte dei presenti? Superficialità da parte di Don Tonino? Difficile dare una risposta.

I chiarimenti

Alla Diocesi stessa é toccato l’arduo compito di chiarire le circostanze e, in era di comunicazione mediale, don Alessandro Paolino, Responsabile per le Comunicazioni sociali, attraverso la rete, ha cercato di rimediare. Sempre diplomaticamente come é ovvio.

Esprimo anzitutto, a nome del vescovo,- ha dichiarato don Paolino alla platea dei social- il dispiacere per questa dichiarazione che ha generato delusione nei più piccoli. E voglio precisare che le intenzioni di monsignor Staglianò erano ben altre.-ha soggiunto- Quelle cioè di riflettere con maggiore consapevolezza sul senso del #Natale e delle belle tradizioni che lo accompagnano”.

Un messaggio frainteso

In realtà il vescovo avrebbe voluto porre l’accento sul vero significato sulla figura storica di San Nicola, da cui ha avuto origine quella di Babbo Natale.

vescovo
San Nicola

Un santo forse dimenticato in favore di un’immagine legata al #consumismo, quale appunto quella di Babbo Natale. Insomma una vera esortazione alla comprensione dell’essenza stessa di questa notte magica, che é amore e condivisione fraterna.

Giusta esortazione, ma ai bambini piace sognare e le favole aiutano anche a credere che il bene trionfi sul male.

#IrmaSaracino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: