• Gio. Lug 7th, 2022

India, in migliaia nel Gange. Esplodono i contagi

india

L’incremento dei contagi Covid in India non ha fermato i fedeli, accorsi in migliaia sulle rive del Gange per la tradizionale cerimonia del Gangasagar.

Erano in migliaia (quasi un milione) ieri, all’alba, sulle rive del fiume #Gange, in India. Una folla di fedeli incurante di ogni restrizione, animata dal sacro fuoco di una fede che non lascia spazio alla paura di quel virus che da anni prosegue la sua corsa.

Erano in migliaia, accorsi da ogni parte dell’India, pronti a immergersi nelle acque purificatrici del fiume sacro agli #Indù, in occasione della festa forse più sentita, attesa: il Gangasagar. Una festa che si protrae per giorni, caratterizzata da momenti di preghiera e immersioni continue nel #Gange.

india
Un fedele al bagno

Possibili conseguenze

Non eravamo in numero sufficiente a contenere questa folla’ ha dichiarato uno degli addetti alla sicurezza locale. Impossibile fermarli!’

Le immagini che giungono fotografano una situazione, a dir poco, esplosiva, stando all’incremento dei contagi da #Covid nel Paese. Solo ieri infatti si sono registrati ben 260 mila nuovi casi di positività al virus.

E le previsioni non sono certo incoraggianti. Si teme infatti che in poco tempo il virus potrebbe toccare il picco degli 800 mila nuovi contagi al giorno in un Paese in cui la densità di popolazione é già di per sé un veicolo alla diffusione dell’epidemia, nonché le stesse condizioni di vita di una larga fascia di abitanti.

Nessuna cautela

Come si rileva dal filmato nessuno ha rispettato le norme anti Covid. E non si esclude che anche persone, risultate positive ai test, possano essersi immerse nel fiume, che in questo caso diventerebbe una vera ‘ bomba di contagi’

Né l’aspersione collettiva con le sacre acque, effettuata dall’alto con droni, ha arginato la corsa al bagno purificatore. Inflessibili infatti i Sadhu, i sant’uomini #indù. Questi infatti hanno privilegiato una santa immersione alle norme di sicurezza.

L’evento, autorizzato dall’ Alta Corte di Calcutta, é troppo sentito dalla popolazione induista che rappresenta la maggioranza nel Paese.

E, mentre la capitale indiana si dispone a vivere un secondo fine settimana di lockdown e aumentano le restrizioni imposte dal governo, continuano le abluzioni ‘salvifiche’ nel #Gange.

Riuscirà l’acqua santa a mettere in fuga il virus killer? Auguriamocelo

#IrmaSaracino