• Mer. Ott 5th, 2022

Bielorussia, al via oggi le prove di guerra russe

Bielorussia

Hanno avuto inizio all’alba di oggi in Bielorussia le esercitazioni militari russe e bielorusse. Imponenti le forze presenti.

Sono cominciate questa mattina le esercitazioni militari russe in Bielorussia, a una manciata di chilometri dall’ #Ucraina. Una #guerra simulata che si protrarrà per 10 giorni e che vede sul territorio il massiccio impiego di forze militari sovietiche. Ben 30 mila soldati, due battaglioni di sistemi missilistici e 12 caccia. 

A questi si affiancano le milizie bielorusse in un’operazione congiunta che, si teme, possa incrinare ulteriormente i già compromessi rapporti con #Kiev.

L’operazione Union Resolve

La Russia mostra quindi i muscoli alla Nato, facendo vacillare ulteriormente le già precarie certezze di una soluzione diplomatica della crisi in #Ucraina. E mentre le diplomazie europee si affannano a cercare di scongiurare la #guerra, Putin non indietreggia e mette in atto i suoi oscuri disegni.

L’operazione Union Resolve 2022, evidentemente in linea con un piano d’azione ben preciso,, ha avuto il suo avvio oggi e si svolgerà fino al 20 di febbraio. A darne la notizia, il Ministero della Difesa russo.

Ma diversi sono i punti oscuri di questa che potrebbe apparire come una prova di forza. Quali sono i reali obiettivi di Mosca? E, soprattutto, perché un simile, massiccio spiegamento di forze proprio al confine con l’Ucraina? Per il momento é impossibile dare una risposta ai tanti interrogativi che comunque emergono nel crescente clima di tensione.

Bielorussia
Lo spiegamento di forze

Kiev, l’attesa

Intanto a #Kiev si respira aria di guerra e anche i civili, la gente comune rispolvera quei fucili sempre pronti ad essere puntati contro Mosca. Si scavano trincee e i militari ucraini sono pronti a lottare strenuamente in difesa di quella libertà loro negata dal braccio di ferro sovietico.

D’altro canto, già in occasione del suo incontro con Macron, il leader ucraino Zelensky, aveva espresso tutte le sue perplessità in merito alle dichiarazioni di Putin e i fatti sembrano dargli ragione.

Bielorussia
Incontro tra Macron e Zelensky

Lo spettro della guerra

I comunicati si susseguono a ritmi frenetici, mentre tutta la diplomazia europea si muove per scongiurare il conflitto. Anche la Gran Bretagna ha inviato un suo delegato a Mosca per cercare di ricondurre Putin a più miti disegni, ma tutto sembra preludere a un epilogo a dir poco disastroso.

Intanto il rumore assordante delle armi riempie l’aria di un fumo denso e offusca anche il candore della neve in quel lembo di terra dove la mano dell’uomo, ancora una volta, é pronta a spargere sangue.

#IrmaSaracino