• Ven. Mag 20th, 2022

Crimea, no ai bimbi soldato utilizzati dalla Russia

crimea

Appello del Presidente della Crimea ai cittadini ucraini residenti sul territorio: ‘non mandate i vostri figli a combattere per i Russi in Ucraina’

Agghiacciante notizia diffusa da Ukrinform “Chiediamo ai cittadini ucraini in Crimea, in particolare ai genitori di adolescenti, di non consentire loro di partecipare alle ostilità della Russia sul territorio dell’ #Ucraina”. Questa la nota diffusa dall’Ufficio della Presidenza della Repubblica Autonoma di Crimea.

Bambini in guerra

Nella ‘guerra degli orrori‘ tutto é consentito. E l’umanità é solo un vago concetto dissoltosi nella barbarie dell’attuale momento storico.

Ma la notizia, diffusa stamane da Ukrinform ( agenzia stampa ucraina), squarcia il velo del silenzio imposto dalla propaganda russa e mette a nudo una verità terribile. L’utilizzo di minorenni nell’esercito russo, falcidiato da questa #guerra insensata e immotivata.

Si tratta di giovani, prevalentemente tra i 17 e i 18 anni, assoldati in Crimea. Materiale umano da sacrificare in nome di un conflitto odiato da tutti.

Il testo dell’appello

L’esercito russo sta subendo enormi perdite e non presta attenzione alla vita delle persone.- si legge nella nota presidenziale-  Fai del tuo meglio per salvare i tuoi figli. Non permettere ai funzionari del Cremlino di mandarli a morte”.

Crimea
Scene di guerra

I giovani, utilizzati fino a questo momento per motivi propagandistici, in realtà starebbero già combattendo. Ma la verità dei fatti, quando si tratta della Russia di Putin, deve fare i conti con la negazione anche dell’evidenza.

 Il coinvolgimento di #bambini nei movimenti militari costituisce una violazione del diritto umanitario internazionale. E gli uffici della procura di Crimea e Sebastopoli stanno indagando su fatti rilevanti.

Si tratterebbe di circa 1.800 #bambini della penisola di Crimea, temporaneamente occupata, che sono membri del movimento Unaarmy. Una riserva umana pronta per la #guerra.

Come i nazisti

Yunarmiya è una vera e propria organizzazione militare russa per bambini e giovani sotto il Ministero della Difesa russo. E in essa entrano bimbi dagli 8 anni in su.

Un orrore che ripercorre i tragici solchi dei sentieri della Storia del ‘900. Azioni simili infatti furono intraprese dai leader dell’esercito nazista durante la seconda guerra mondiale. 

Dal 1943, tutti i ragazzi delle scuole superiori delle unità della “Gioventù Hitleriana” furono coinvolti in servizio nelle unità di artiglieria antiaerea. 

E dal 1944 al 1945, 150.000 minori furono arruolati nell’esercito nazista.

Ciclicità della Storia o crudeltà innata nell’uomo?

#IrmaSaracino