• Mer. Mag 29th, 2024

Taranto Opera Festival, tra musica e cultura

Taranto Opera Festival

Presentato ieri mattina il calendario della prossima stagione estiva del Taranto Opera Festival.

Non solo musica, ma anche iniziative volte alla valorizzazione ed alla conoscenza del nostro territorio nel calendario degli eventi della stagione estiva 2024 del Taranto Opera Festival!

Taranto Opera Festival
La prima delle opere in programma

Nel corso della conferenza stampa, tenutasi nella foyer del Teatro Orfeo di Taranto, é stato infatti presentato ieri mattina un calendario di eventi davvero ricco e decisamente innovativo. Un mix di di arte, musica e cultura, atto a sodddisfare le esigenze dei turisti, ma anche di quanti desiderino immergersi nell’atmosfera magica di un territorio ancora da scoprire.

Un percorso non facile

Un notevole passo avanti per gli organizzatori del Taranto Opera Festival, divenuto ormai una certezza perTaranto. Una certezza collaudata da anni di sforzi e di sacrifici da parte di Paolo Cuccaro, direttore artistico, e di Pierpaolo De Padova, direttore generale del Tof.

Dopo un inizio in sordina, infatti, il Tof é divenuto un appuntamento abituale per gli amanti del bel canto, sia nella stagione invernale che in quella estiva.

E l’opera, un tempo genere elitario e assente da Taranto, ha spalancato le sue porte a tutti, anche ai giovani, divenendo vita, emozione, passione. Cià grazie al coinvolgimento dei docenti di alcuni licei musicali del capoluogo Jonico, ma soprattutto grazie al valido contributo dei docenti del Conservatorio Paisiello, fiore all’occhiello della nostra città.

Taranto Opera Festival
La seconda opera a Luglio

Un percorso non facile, dunque, disseminato di difficoltà, sulle quali ha prevalso lla ferrea volontà e determinazione di chi crede nei valori e nel messaggio universale della musica.

C’é da augurarsi, quindi, che in un futuro non molto lontano anche Taranto possa diventare un cuore pulsante della lirica.

Il programma

Tre gli appuntamenti con l’Opera lirica, a partire dal 6 giugno. Il Barbiere di Siviglia, capolavoro di Rossini, cui farà seguito a luglio Il Tabarro, opera in un atto di Puccini e, per finire, Il Paese dei Campanelli, un’operetta che non ha bisogno di molte presentazioni.

Ma quest’anno spazio alle novità! Il calendario si arricchisce di un programma sinfonico: “le Domeniche in concerto”, cocretizzato con la collaborazione preziosa del Conservatorio G. Paisiello di Taranto.

Programma sinfonico

Un’iniziativa che darà spazio e scena ai giovani talenti del Conservatorio della città dei due mari, vere promesse del panorama musicale.

Poi, dulcis in fundo, un programma di percorsi turistici che si avvarrà della collaborazione del Go4Sea. Gli spettatori dell’opera, quindi, potranno, su richiesta, immergersi nella storia e nella cultura della nostra città e nella bellezza del suo territorio.

Visite guidate, percorsi culturali e degustazioni enogastronomiche garantiranno giornate all’insegna della bellezza, delle tradizioni e dell’arte. Mentre le passeggiate tra le vie della nostra città in calessino o su romantiche carrozze daranno all’insieme il sapore nostalgico di un tempo che fu tra i colori, i tramonti e lo splendore di Taranto, perla dello Jonio.

#IrmaSaracino