Sean e la sirena, storia di un amore

Un marinaio, Sean, una sirena, il mare, con le sue storie e le sue leggende

Storia di Sean. Il #mare, con le sue leggende, le sue creature, è ancora fonte d’ispirazione e lega i suoi segreti alla vita di tanti che solcano le sue acque, celando nei suoi abissi ignote verità.

L’immaginario spesso si libera dai vincoli della razionalità e si popola di creature fantastiche, così vicine, ma anche così lontane dalla vita degli uomini.

Le sirene

Per metà donne e per metà pesci le sirene, straordinarie, ma pericolose seduttrici, hanno ispirato tanta letteratura e la loro origine si perde nel tempo, nella memoria.

Sean

Sembra infatti che addirittura il mondo assiro babilonese fosse ricco di leggende legate a queste creature degli abissi e Omero stesso sembra che desse per scontata la conoscenza popolare di esse. Al punto da ipotizzare che appartenessero addirittura alla tradizione orale.

Il loro canto è pericolosamente seduttivo, tanto da portare alla morte chiunque lo ascolti. Impossibile resistergli infatti e l’uomo riscopre i limiti della sua mascolinità, cadendo vittima di queste donne ingannevoli.

La #sirena innamorata

Nella bella e selvaggia Irlanda le sirene sono viste come creature apportatrici di disgrazie e sembra che siano legate ad eventi calamitosi.

Ed in questo quadro che va inserita un’antica leggenda che ci parla di una #sirena e di un marinaio. Una storia terribile, che parla di un amore impossibile.

Sean

In un tempo lontano infatti si racconta che una #nave, diretta verso l’America fosse seguita da una splendida #sirena. Questa univa al suo canto le lacrime e i lamenti, che provocavano l’ira del #mare. 

La nave veniva così sballottata dalla tempesta marina, al punto da rischiare  di affondare.

Sean

Il capitano del veliero allora intuì che la sirena doveva essersi innamorata di qualcuno dei suoi uomini, ma non si riusciva a capire chi fosse.

Fece presente la cosa al suo equipaggio, ma tutti si guardarono interrogativamente, chiedendosi chi potesse essere. Decisero allora di fare un sorteggio e per ben tre volte uscì lo stesso nome: Sean.

Un bel marinaio, rosso di capelli e dotato di un dono straordinario: una voce melodiosa. 

L’uomo, pur di salvare i suoi compagni dalla violenta tempesta, decise di immolarsi, gettandosi nel mare. Ma prima chiese di poter rimanere da solo. Permesso accordato.

E fu allora che Sean cominciò a cantare una vecchia canzone irlandese con tutta la dolcezza della sua voce. Fu il suo ultimo saluto alla sirena innamorata, che si allontanò definitivamente.

Sean

Il #mare si placò, ma da quel momento Sean perse la sua voce e non potè più cantare.

#IrmaSaracino