• Mer. Mag 29th, 2024

Netanyahu,4 ore per vivere o morire

Netanyahu

Netanyahu concede ai civili di Gaza solo una pausa di 4 ore per fuggire verso il sud

Netanyahu replica con un no secco alle pressanti richieste di Biden di una tregua di tre giorni, al fine di agevolare l’esodo dei #palestinesi verso il sud di #Gaza, ma anche per facilitare le trattative per la liberazione degli ostaggi israeliani, nelle mani di Hamas.

Poi, preso da un insolito slancio umanitario, concede una pausa di 4 ore per consentire ai civili di #Gaza uno spiraglio di salvezza. Solo 4 ore! Poche per vivere, troppe per morire lì dove la morte si consuma a ritmi infernali, non risparmiando nessuno,

Una scena terribile

Intanto scorrono le immagini pietose di un esodo terribile, fatto di #disperazione e di rabbia verso un’ipotetica via di salvezza.

Netanyahu
Palestinesi in marcia verso sud

Sono in centinaia, in migliaia, con quei pochi effetti personali in loro possesso, a marciare verso il sud. Donne, anziani, bambini, con i volti scolpiti dalla fame, dalla sete. Con gli occhi che ci parlano del dolore, della disperazione.

Notti di fuoco e di terrore

Intanto le notti di #Gaza sono illuminate dal fuoco sinistro dei raid aerei israeliani, pronti a colpire anche gli ospedali, ormai estremo rifugio di tanti civili, ma considerati da Israele anche covo di militari di Hamas.

Hamas, che, da quel terribile 7 ottiobre, ha causato morte e distruzione tra israeliani e palestinesi, scrivendo un copione intriso di sangue innocente. Hamas che si erge a baluardo dei diritti dei palestinesi, compiendo efferatezze.

Una guerra cruenta, terribile , devastante sta mietendo migliaia di vittime ora a Gaza, ma prima ancora in Israele. Sono oltre 10.800 i morti nella Striscia, 1.400 gli israeliani uccisi barbaramente il 7 ottobre. Un bilancio destinato a salire di ora in ora, grazie anche al pugno di ferro di Netanyahu.

Le ambigue affermazioni di Netanyahu

Intanto, probabilmente dopo le pressioni di Biden, il leader israeliano, contestato anche in patria, dichiara a Fox News, di non avere intenzione di occupare Gaza. Ma immagina un territorio finalmente libero da Hamas.

Ciò che dobbiamo vedere è Gaza demilitarizzata, deradicalizzata e ricostruita”.

Queste le sue parole, ma resta da vedere quali possano essere le modalità.

#IrmaSaracino