Maria Maddalena, tra calunnie e verità

Maria Maddalena

Ancora tanti enigmi circondano la figura di Maria Maddalena. Sposa o fedele seguace di Gesù?

Di lei si sa poco e tutto si confonde nella nebbia di false informazioni o supposizioni, quando ci si accosta a questo personaggio chiave della tradizione cristiana. Maria Maddalena fu infatti colei che vide per prima #Gesù risorto ed ebbe sempre un posto di riguardo, all’interno della comunità degli #apostoli.

Immortalata in uno dei dipinti più ricchi di simboli, quale l’ultima cena di Leonardo, Maria Maddalena resta ancora un #enigma.

Chi era questa donna? Quale era la sua provenienza e, soprattutto, perchè, sino ad oggi, il suo culto non esisteva o quasi nella nostra Italia? Un culto invece molto sentito in Francia, soprattutto nel Sud.

Molti gli interrogativi, che probabilmente hanno affascinato anche il genio di Leonardo. Interrogativi che ancora non hanno risposte soddisfacenti.

Maria Maddalena
Raffigurazione di Maria Maddalena

L’identità di Maria

Maria, detta la Maddalena, certamente non fu una prostituta, poi pentitasi dopo l’incontro con Gesù, nè tantomeno fu una figura irrilevante tra i seguaci del Messia, che manifestarono rispetto alla donna. Fatto straordinario per la società giudaica dell’epoca. Una società che relegava la donna a ruolo di madre e di moglie e le vietava anche di partecipare a banchetti.

Autrice persino di un Vangelo, pervenutoci in maniera molto frammentaria, fu quindi una donna di un certo livello culturale. E inoltre la fedele apostola rappresentò addirittura un punto di riferimento per gli #apostoli, alla morte del Redentore.

Ma dove era nata? Molti ritengono che fosse originaria di Magdala, ma altri sostengono che in realtà fosse una nobile francese, approdata in Palestina per oscuri motivi. E questa ipotesi sarebbe una spiegazione all’esistenza di un culto per lei, molto sentito in Francia.

Maria Maddalena
Reliquie di Maria Maddalena in Francia

Le calunnie

L’ equivoco sulla sua condizione di prostituta nacque nel VI secolo ad opera del papa Gregorio Magno. Questi, in un’ omelia, disse che, secondo lui, la donna che lavava i piedi a Gesù e glieli asciugava con i capelli e la peccatrice erano la stessa persona.

E la sua opinione, in un mondo cattolico tradizionalmente ostico alla figura femminile, divenne verità. Maria Maddalena diventò così la donna che, dopo aver a lungo peccato, incontrò #Gesù e divenne il prototipo della discepola.

Ma quale fu il loro rapporto? Poteva una donna seguire una comunità di soli uomini senza essere la sposa di uno di essi? Certamente no. Ma, secondo il nostro clero, la cosa fu resa possibile dal carattere fortemente eversivo della predicazione del Messia.

Una condotta scandalosa, quindi, per i benpensanti dell’epoca!

La sepoltura

Secondo la tradizione, Maria Maddalena (o Maria di Betania, sorella di Marta e Lazzaro) in fuga dalla persecuzione di Erode, trovò rifugio in Provenza con il fratello e la sorella.

Dopo l’approdo a Saintes Marie de la Mer avrebbe occupato per trent’anni una grotta nel massiccio di Sainte-Baume, mentre evangelizzava la Provenza. Quando morì, fu sepolta a Saint-Maximin-la-Sainte-Baume.

Diventata famosa la sua tomba, che sarebbe stata nell’attuale cripta della basilica, sarà custodita dai monaci discepoli di San Cassiano. Ma, nell’ VIII secolo, le invasioni saracene obbligarono i religiosi a criptare la tomba per ospitare le preziose reliquie. Il culto della santa, tuttavia, rimane vivo.

L’enigma

L’alone di mistero che circonda questa donna, assurta agli onori della santità, comunque rimane. E il suo Vangelo, per alcuni versi contrastante con gli altri, è considerato dalla nostra chiesa apocrifo.

#IrmaSaracino