Segnala a Zazoom - Blog Directory

Amore e morte nella storia di Elena degli Angeli

La triste storia d’amore di Elena degli Angeli e la leggenda del suo fantasma sono racchiuse nelle vetuste mura del Castello di Lagopesole.

Amore e morte, passione e tormento s’intrecciano tra di loro in una storia che vive tra le antiche mura di un maestoso #castello. Il castello di #Lagopesole, località lucana nei pressi del Comune di Avigliano.

Un castello di chiara struttura medievale, imponente, maestoso, che domina la valle circostante, sussurrando al tempo quei segreti che ancora rimangono custoditi in esso.

Siamo nella provincia di Potenza e la natura aspra e selvaggia di questi luoghi crea  suggestioni che sollecitano la fantasia. I profumi, la bellezza di questa terra penetrano nella mente.E la pervadono al punto da renderla capace di visualizzare i protagonisti della storia di questo territorio.

La storia di Elena

La vicenda di Elena Ducas (questo il suo vero nome), figlia del re dell’Epiro e andata in sposa al biondo Manfredi di Sicilia ci parla di amore. Un amore immortale che, a quanto sembra, sfida anche la morte.

La giovane, morta  ad appena 29 anni, ancora oggi è protagonista della storia di questo castello. E c’è chi giura che il suo #fantasma si aggiri tra queste storiche mura, piangendo e invocando il nome del suo amato sposo, nonchè dei suoi figli.

amore
Dal Castello

Elena aveva sposato nel 1259, a soli 17 anni, il bel Manfredi (celebrato anche da Dante nel Purgatorio), figlio di Federico II di Svevia,  e tra i due era divampata subito la fiamma della passione.

Ma il loro matrimonio fu di breve durata. Manfredi infatti fu ucciso nella battaglia di Benevento, avvenuta nel 1266 contro Carlo D’Angiò. Elena invece fu imprigionata dall’angioino e forse condotta proprio nel castello di Lagopesole. Dove sembra abbia trascorso gli ultimi anni della sua vita, preda della disperazione per la morte del marito e per la lontananza dei figli.

Gli ultimi giorni

I giornitutti uguali, interminabili per la giovane che decise di lasciarsi morire d’inedia. La sofferenza prevalse sulla sua voglia di vivere e, sola, disperata, Elena disse addio alla vita, forse sperando di incontrare il suo dolce Manfredi nell’al di là.

Ma la vita, la morte sono degli enigmi e, a quanto si racconta, anche lo spettro di Manfredi si aggira ancora oggi nei pressi del castello. 

Sul suo cavallo bianco infatti il dantesco personaggio si dice che cerchi ancora, ma invano, la sua amata sposa.

amore
La ricerca di un amore perduto

Un destino crudele quindi che travalica anche la vita e condanna i due innamorati a cercarsi per l’eternità.

#IrmaSaracino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: