• Gio. Feb 2nd, 2023

La fiaba di Andalora e Stefanello

fiaba

Una storia d’amore eterno aleggia su due antichi borghi limitrofi della Liguria, la cui bellezza fa sognare tanto da credere in questa romantica fiaba

Amori, amori disperati, amori al di là del tempo, tragici come sa esserlo talvolta la vita. Sono quelli sussurrati, dalle vestigia remote di questa Italia, persa nel mare e nella sua Storia. E la cui bellezza lascia tutti senza fiato, trascinando anche il più superficiale visitatore in una dimensione onirica. Le sue leggende sono scritte lì, nei suoi paesaggi mozzafiato, tra le mura dei suoi castelli e dei suoi borghi che si perdono quasi nella fiaba.

fiaba
Il mare ci racconta

In Liguria, al confine con la Francia, sorgono due antichi borghi, divisi da una manciata di chilometri, tanto da apparire legati da un filo sottile. Sono Andora e Stellanello. Due nicchie di Storia, avvolte dalla leggenda che si colora di fiaba, specie in relazione all’origine dei due nomi.

Una storia d’amore eterno

Senza ricorrere all’usuale ‘c’era una volta’, il racconto di questa storia d’amore colora i luoghi circostanti di una luce fiabesca e bisbiglia parole d’ #amore nei silenzi incantati del mare.

In quei luoghi appunto viveva una fanciulla di straordinaria bellezza, di nome #Andalora ( landa d’oro). La giovane amava perdutamente il bel Stefanello, che abitava nei pressi del suo Borgo, anche lui innamorato della splendida fanciulla.

Sembrava che un lieto fine dovesse coronare la loro storia, ma il destino, alle volte, sa essere molto crudele. Un giorno, infatti, approdò su quelle magiche coste una nave saracena e fu il principio della tragedia..

Al Kadir, spietato comandante della nave, casualmente, vide la bella #Andalora e se ne invaghì a tal punto da volerla ad ogni costo in moglie.

La fece rapire e legare all’albero maestro della nave, ma nella notte #Stefanello corse in aiuto della sua amata e, nel tentativo disperato di liberarla, fu ferito a morte. La giovane, vedendo il suo amato in fin di vita, volle seguirlo e si gettò in mare insieme a lui. Uniti nella vita, uniti nella morte.

Insieme per l’eternità

Al Kadir, di fronte a una tale intensità di sentimenti, rimase sconvolto. E lui, uomo avvezzo alla morte, spietato con i suoi nemici, conobbe il sapore delle lacrime.

La sua commozione, dunque, fu tale che si convertì al cristianesimo e decise di chiamare quei luoghi da lui conquistati con il nome dei due giovani amanti, consegnando quindi il loro #amore all’eternità.

E fu da allora che i due comuni vicini divennero Andora, da Andalora, e Stellanello, da Stefanello. Uniti per sempre, al di là della morte, al di là del tempo.

#IrmaSaracino